ARRIVANO LE CASTAGNE

ARRIVANO LE CASTAGNE

Back
La castagna è un achenio, il frutto del castagno (a differenza della castagna dell’ippocastano che invece è un seme).
La forma dei frutti dipende, oltre che dalla varietà delle castagne, anche dal numero e dalla posizione che essi occupano all'interno del riccio: emisferica per i frutti laterali e schiacciata per quello centrale.

Dal punto di vista nutrizionale la castagna si differenzia per la minor concentrazione di acqua, circa il 55% e una maggior presenza di carboidrati amidacei (su 100 gr di castagne fresche i carboidrati sono 36,7 gr, di cui amidi 25,3 gr, zuccheri 8,9 gr). Apportano anche una buona quantità di fibra, circa 4,7 gr (prevalentemente insolubIle).
Sono ricche di potassio, magnesio, calcio, fosforo, zolfo, rame, ferro, vitamine del gruppo B (B1, B2, B6), acido folico e vitamina C.

Frutti che accompagnano autunno ed inverno, dolci, pastosi…ottimi in preparazioni salate e dolci.
Per le loro caratteristiche nutrizionali vanno misurati secondo le proprie esigenze e fabbisogni, con il vantaggio di essere una buona fonte energetico-glucidica alternativa a cereali e derivati, senza glutine!

Come preparare le castagne:
Arrostite sul fuoco:
Basta inciderle una ad una, con un coltello, praticando un taglio della larghezza di 1-2 cm, e metterle in una padella bucata sul fuoco vivo per qualche minuto, avendo cura di girarle una ad una molto spesso per uniformare la cottura.
Una volta ben cotte e abbrustolite, non resta che metterle in una busta di carta (ad esempio quella per il pane) e lasciarle freddare per una decina di minuti.

Arrostite al forno
Dopo averle incise con un coltello, praticando un taglio di 1-2 cm, mettetele in una teglia da forno per una ventina di minuti alla temperatura di 220 gradi. Anche qui è opportuno girarle spesso per garantire un cottura uniforme.
A cottura ultimata, versatele in una busta del pane e attendete una decina di minuti prima di sbucciarle e mangiarle.

Lessate con entrambe le bucce
Fate cuocere le castagne in acqua bollente per circa 20-30 minuti, sbucciatele una ad una avendo cura di lasciare nell'acqua calda quelle ancora da pulire (con il calore dell'acqua sarà più facile spellarle; la buccia tenderà ad ammorbidirsi e verrà via con maggiore facilità).

Lessate con la pellicina
Dopo aver asportato la prima buccia, fate cuocere le castagne in acqua bollente per circa per 10-15 minuti. Fatto questo, togliete la pellicina spellando poche castagne per volta e lasciando le altre nell'acqua calda.

Una volta cotte con uno dei metodi indicati si conservano bene per qualche giorno.
Molto pratico ed utile cuocerle e poi congelare…

SEGUIMI SU

Contact

Richiedi un appuntamento

close