DOLCIFICANTI vs ZUCCHERO

DOLCIFICANTI vs ZUCCHERO

Back
Lo zucchero aggiunto come forma di dolcificazione fa male, causa disordini metabolici, destabilizza equilibri ormonali, causa infiammazione, resistenza insulinica, è tra le cause di obesità, diabete, iper colesterolemia e alterazione del profilo lipidico, quindi di malattie cardiovascolari e neurodegenerative.
Assodato questo, cosa possiamo dire dei dolcificanti? Bevande light, cibi senza zucchero?…non sono da meno! Anzi il loro potere dolcificante triplicato agisce sui centri regolatori di fame e sazità, della ricompensa, sui recettori del gusto.
In pratica quando il gusto dolce attiva i recettori il cervello risponde regolando i processi metabolici volti all’accumulo di energia, seguendo la natura “rettiliana” dell’uomo, ovvero quando sono a disposizione cibi energetici meglio farne scorta e meglio spazzolarne via ogni briciola.
Se in passato questo meccanismo ci ha salvati dalle carestie, oggi ci pone a rischio di eccedere nel consumo di alimenti dolci e ad alta densità energetica (zuccheri, grassi) e dal sapore intenso (dolce, salato).
L’interesse della popolazione verso la salute ha spostato l’attenzione verso ciò che apparentemente sembra meno dannoso…
Di conseguenza il business ed il marketing volto ai dolcificanti artificiali e bevande light.
Pur essendo a calorie zero, il sapore dolce attiva in ogni caso i recettori del gusto e quindi ci mette nella condizione metabolica di accumulo di energia e ci porta alla ricerca di altri cibi dolci. Alcuni studi dimostrano come anche i dolcificanti stimolino la produzione di insulina e di conseguenza possano portare a resistenza insulinca, diabete, obesità.
I dolcificanti sembrano essere anche coinvolti tra i fattori di rischio per infarto e demenza. Soggetti che consumano abitualmente dolcificanti o bevande light hanno un rischio triplicato per tali patologie.
Alla base di tale disordini patologici troviamo il processo infiammatorio.
I dolcificanti artificiali raggiungono il colon dove alterano il microbioma e creano un ambiente infiammatorio, disbiosi intestinale e alterazione a carico del metabolismo glucidico, leaky gut.

Il microbioma intestinale è vitale per un corretto funzionamento e metabolismo energetico, per la produzione di vitamine ed acidi grassi a corta catena, per i processi di detossificazione, è vitale per la salute in generale.
Tutti i fattori che alterano il suo equilibrio sono deleteri, e i dolcificanti primeggiano tra questi…
Non fatevi ingannare!
Il nostro organismo non è “stupido”, si accorge degli inganni e dei pericoli e si difende (rallentamento metabolico, ritenzione idrica, stanchezza, depressione immunitaria, assi metabolici non vitali depressi – sessuale, tiroideo, muscolo scheletrico), prima di cedere alla patologia.

SEGUIMI SU

Contact

Richiedi un appuntamento

close