polpettine di lenticchie

polpettine di lenticchie

Back
--
Senza glutine
Senza latticini
Senza lieviti
Senza uova
Veg
  • 150 gr (peso secco)

    lenticchie di castelluccio di norcia

  • 1/2 cucchiaino

    curcuma biologica

  • 1/2 cucchiaino

    origano secco

  • n°1

    buccia di limone biologico

  • n°1/2

    limone succo

  • 2 cucchiai

    prezzemolo fresco

  • 1/2 spicchio

    aglio fresco

  • un pizzico

    sale non raffinato

  • 3 cucchiai

    olio extra vergine di oliva

Capita anche a voi di trovare pacchettini di lenticchie nella dispensa nei primi giorni dell'anno? Spesso vengono regalati e/o acquistati per le feste di Natale e fine anno, altrettanto di frequente ne rimane qualche sacchetto aperto o ancora da usare.
Le lenticchie sono leguminose e come tali apportano una discreta quota di carboidrati, prevalentemente amidi (54 gr su 100 gr di prodotto secco), proteine vegetali 25 gr su 100 gr di prodotto secco, pochissimi grassi. Sono ricche in fibre, circa 13,7 gr su 100 gr di prodotto secco, e contribuiscono al fabbisogno di fosforo, calcio, ferro, potassio, zinco, folati.
La loro digeribilità è maggiore rispetto a ceci e fagioli, soprattutto nella versione decorticata. Per favorirne la tolleranza è consigliato di ammollare le lenticchie in acqua per almeno 8 h, cuocere con un pezzetto di alga kombu o 1 foglia di alloro (che andranno rimossi) in tegame di coccio o terracotta, salando solo alla fine, oppure cuocendole in acqua (+ alga o bicarbonato) e poi scolandole per usarle in insalata o per la preparazione di altri piatti.
Ne esistono di varie tipologie: verde, rossa, gialla, nera, decorticata, intera.
Quelle di Castelluccio di Norcia sono IGP, molti i presidi slow food: lenticchie nere delle colline ennesi, quelle di Villalba, di Ustica, di Santo Stefano di Sessanio, di Rascino in Italia, le bionde francesi di Saint Flour, quelle del giura svevo dalla Germania.

Vi lascio la ricetta di polpettine semplicissime:
Mettete in ammollo le lenticchie in acqua e aceto di mele per almeno 8 h o 1 notte.
Al mattino scolate e risciacquatele bene.
Mettere tutti gli ingredienti nel boccale di un frullatore a lame parallele (lenticchie ben scolate, prezzemolo, spezie, aglio, sale, buccia di limone, olio e succo di limone) e frullare sino ad ottenere un composto omogeneo. Riponetelo in frigorifero per 20-30 minuti.
Mentre il forno si scalda formate delle palline della dimensione di una noce o poco più, adagiate su carta forno, un filo di olio e sono pronte per la cottura.
Cuocere a 200°C per circa 30 minuti.

NB: potete fare le stesse polpette con lenticchie cotte avanzate, abbiate cura che siano ben asciutte altrimenti vi servirà aggiungere qualcosa che asciughi l'impasto (del parmigiano molto stagionato per esempio, sempre se tollerato).

NNB: le polpettine possono essere rollate in semini di sesamo per dare croccantezza.

Possono essere servite come antipasto, possono fare da piatto unico se abbinate ad un contorno di verdure e un pugno di cereali, piacciono ai bambini, si preparano in anticipo e si possono anche congelare.

SEGUIMI SU

Contact

Richiedi un appuntamento

close